loading...

Bollette luce e gas, l’Iva era illegittima. Rimborsi per tutti gli italiani. Ecco come averli

2016-7-2
La “doppia imposta”, che si ha quando nelle bollette viene conteggiata l’IVA sulle accise, è illegittima. Le conseguenze di quanto detto potrebbero aprire un buco da 2 miliardi nelle casse dello Stato. Vediamo perché.

loading...

Iva sulle accise in bolletta: non va pagata
Addio Iva sulle accise in bolletta: un “vizio” – questo – che troppo a lungo ha gravato sulle tasche sui contribuenti più del dovuto e, quel che più conta, al di là di ciò che è lecitamente consentito.

È di meno di un anno fa la pronuncia con la quale la Cassazione ha dato ragione a un consumatore veneziano che ha presentato ricorso contro la quota Iva sui consumi di acqua e gas, calcolata anche sulle accise. Una sentenza storica, nella quale il giudice di pace del capoluogo veneto ha accolto le rimostranze del’uomo, che ha presentato come “corpo del reato” otto bollette relative al gas e dodici per la luce elettrica. In base a queste, la Corte ha intimato a Enel l’obbligo di un risarcimento pari a 103,78 euro, a cui dovranno aggiungersi interessi e spese.

Iva sulle accise in bolletta: perché è illegittima?
Il giudice richiama il principio, secondo il quale, salvo deroga esplicita, un’imposta non costituisce mai base imponibile per un’altra [1], espresso in occasione di un’altra vicenda che aveva visto i consumatori sul piede di guerra: quella sul rimborso dell’Iva indebitamente pagata dai cittadini sulla Tassa dei rifiuti (Tia). E anche in quell’occasione, la battaglia è stata vinta, dal momento che la nuova Tari non prevede più il pagamento dell’imposta sul valore aggiunto.

Lascia un commento